• 3453473341
  • pasqualec@romanzi.myblogvision.it
Romanzi

Il primo indizio – Capitolo 3

Sentiero di camapagna
Una via desolata in campagna

Il primo indizio è quella rappresentazione della nuova realtà che il romanziere Giorgio considera come il suo nuovo futuro da povero.

Il bianco delle foto e il nero delle storie raccontate.

Questo è un primo indizio che Giorgio vuole fornire hai lettori presenti in aula.

Lo scambio di storie è solo il pretesto sulla volontà di ogni persona di sapere adattare a una vita diversa da quella che si svolge tutti i giorni.

Il romanziere Giorgio chiese di nuovo al pubblico, << Secondo voi è più facile passare dalla povertà o alla ricchezza o ricchezza alla poverta senza perdere la testa?>>

Le risposte che arrivarono dal pubblico erano  tutte a favore della ricchezza.

Giorgio disse di nuovo << Come fate a essere certi che la ricchezza non ti fa perdere la testa, siete voi mai state poveri barboni ?>>

No, risposerò molte persone del pubblico.

Quello che Giorgio stava di nuovo affermando con queste domande stavano creando nei lettori una nuova confusione che cambiava nuovamente la presentazione di questo romanzo.

Il cambiamento continuo delle vicende narrate del romanzo e la presentazione del testo non erano sincronizzate.

Molti lettori presenti in sala si chiedono perché Giorgio ci presenta un nuovo romanzo con il titolo “Il sentiero di campagna”, e poi come presentazione introduce il tema della ricchezza e della povertà.

Il risultato di questa finzione letteraria poteva diventare uno dei primi indizi sul futuro del romanziere Giorgio?

I lettori questo nuovo cambiamento di vita del autore ancora non riuscivano a capirlo.

La strada verso la nuova realtà che Giorgio voleva provare era ancora di più un dilemma cioè una vera incognita.

Lo stesso quello che stava trasmettendo il romanziere nella presentazione del suo libro poteva sembrare un bel rompicapo pubblicitario!

Giorgio disse di nuovo, riprendendo la parola dopo avere trasmesso delle nuove immagini.

<< Ogni bambino che cresce non sa mai con sicurezza che tipo di vita farà da grande, vero o falso?>>

Giorgio disse di nuovo , <<Io da bambino ero un figlio di un contadino e da grande sono diventato un ricco romanziere, senza arrivare da una famiglia ricca>>.

Tutto quello che è successo fino a questo momento in questo meeting letterario nel dibattito viene visto  come quelli trasmessi in televisione.

Molte persone del pubblico inviarono a dire ad alta voce <<Ma che storia ti stai inventando noi pensavamo di partecipare alla presentazione del tuo nuovo romanzo e non a un servizio fotografico>>.

<<Parlaci di questo romanzo e non di altro, noi mica siamo concorrenti presenti in televisione per la trasmissione, indovina chi sono!>> disse Giacomo Belli un noto critico letterario.


Dal vostro scrittore ;
Se volete conoscere come la storia prosegue siete invitati a leggere il capitolo 4 con il titolo “Il vecchio e il bambino“.
Se siete curiosi di conoscere il prossimo capitolo rimanete sintonizzati su questo canale Web.
PasqualeC

Print Friendly, PDF & Email
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: