• 3453473341
  • pasqualec@romanzi.myblogvision.it

La vita del romanziere – Capitolo 1

Silvio il Clochard
Una storia di strada raccontata da uno scrittore

Le giornate di pioggia

Con le giornate di pioggia le parole del romanziere Giorgio Romano con la stesura del suo nuovo romanzo.

Le giornate erano diventate sempre di più piene d’impegni che un giorno prima dell’estate vedendo un clochard provò a immaginare come lui viveva per poter scrivere un nuovo racconto.

Lo scrittore Giorgio

Lo scrittore Giorgio scriveva  i testi dei romanzi su un quaderno da viaggio.

Egli  divenne il più famoso scrittore viaggiatore  perchè amava scrivere per interpretare e immaginare le tante storie della vita degli altri.

I romanzi che scriveva erano tutti nati dalla sua fantasiosa visione della vita portandosi sempre dietro un diario per prendere appunti su quello che vedeva.

I viaggi che faceva erano per andare alle fiere del libro oppure alle presentazioni dei suoi nuovi libri o quelle degli altri scrittori.

Giorgio stava  diventando sempre più ricco e famoso e lo stesso notava molte sfumature della vita delle altre persone sopratutto quelle povere.

Giorgio si  appuntava sul diaro  che la felicità delle persone ricche era diversa da quelle povere.

Lo scrittore alcune volte si trovava a parlare con dei suoi colleghi narratori sul senso della vita delle persone ricche e di quelle povere.

La sua personale visione su questo argomento era  che ogni persona vive la sua vita in modo diverso da quella di un’altro perché se possiedi poco cibo da mangiare con quel poco cerchi di sopravivere.

Un amico scrittore

Roberto Corsi un suo amico scrittore su questo argomento la pensava in modo molto diverso dal suo collega.

Egli sosteneva che una persona ricca viveva meglio di una povera perché poteva scegliere sempre quello che voleva fare e cosa mangiare.

Roberto sosteneva anche che una persona ricca sapendo che aveva la possibilità di non dover rinunciare a nulla era giustamente più avida nel donare un pezzo di pane a un povero.

Una cosa che a Roberto non piaceva delle persone che chiedono   l’elemosina e che loro erano sempre sfruttati da altri da altri balordi per un tetto e un pezzo di pane.

Roberto quando andava in metropolitana vedeva un continuo movimento di elemosinanti di tutta l’età.

Un posto dove Roberto vedeva una grande fila di persone per prendere un sacchetto  di cibo era  mini market dei poveri però molte persone arrivavano con belle macchine costose.

Il mini market dei poveri era composto da volontari che ritiravano dai mercati comunali i cibi che si avvicinavano alla scadenza o il pane che non veniva venduto.

<<Giorgio tu parli di poveri ma se vedi le macchine e i vestiti quelle persone che prendono il sacchetto ti segneresti che stanno meglio di te e di me. >>disse Roberto a Giorgio.

Giorgio rispose <<Non ci credo neanche se mi porti davanti al quel market dei poveri .>>

Inoltre Roberto aggiunse <<Giorgio ti è mai capitato di vedere le persone che accompagnano i poveri a chiedere l’elemosina come sono vestiti e come vengono trattati!>>

La presentazione

Una mattina d’inizio estate dopo che  la primavera non si fece ancora vedere a causa delle continue piogge che allagarano molte strade di Milano c’era la presentazione del nuovo libro di Giorgio Romano.

Il nuovo Romanzo

Prima della presentazione del nuovo romanzo di Giorgio Romano ” Il sentiero di campagna “, i due amici si videro per parlare su quello che dovevano dire.

Nel frattempo Giorgio chiese a Roberto, << ti sei mai posto la domanda se per fatalità la tua vita all’improvviso dovesse cambiare, tu cosa faresti se da ricco diventeresti povero oppre da povero diventeresti con un gratta e vinci un ricco , cosa faresti ?>> ,Roberto esclamo  << Giorgio perché mi chiedi questo non vorresti diventare un nuovo povero nel futuro dopo la presentazione del tuo nuovo libro! >>,<< Potrebbe essere una bella idea visto che la nostra vita è molto stressante, almeno non hai pensieri su quello che si deve pagare ma solo pensare a vivere>>, rispose Giorgio con un piccolo sorrisetto.

Roberto lo annui  di nuovo,  << Che strane idee Giorgio ti vengono in mente ogni tanto forse a forza di scrivere romanzi la tua fantasia vive su un altro pianeta.>>

Giorgio rispose ancora,  << Parli proprio tu Roberto che fino a ieri mi dicevi che volevi mollare tutto per andare vivere nelle isole dei paradisi fiscali per sfuggire dal fisco. >>

Il romanziere Giorgio Romano subito dopo venne chiamato da Anna Capidoglio la conduttrice dello show ” La mostra del libro d’autore” , per fargli dire due parole sul suo nuovo romanzo.

Note:

Che cosa Giorgio dirà quando salirà sul palco e come presentera il suo nuovo romanzo.

Lo potete leggere sul prossimo nuovo capitolo……………..e attenti si potrebberò essere colpi di scena su quello che Giorgio dirà!

Se lo vuoi scoprire non perderti il prossimo capitolo dal titolo “Lo scambio di Storie”.

Dall’autore al lettore:

Fine di questo 1° capitolo del romanzo se non ti vuoi perdere il resto del romanzo ogni giorno controlla i Romanzi di BlogVsion per controllare l’uscita della 2° capitolo del romanzo.
Non dimenticatevi di condividere queste pagine ad altri amici e di esprimere il vostro parare compilando il modulo di contatto per qualunque domanda, not spam e di segnare la tua faccina preferita su quello che avete appena letto.
PasqualeC

Print Friendly, PDF & Email
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: